Tenute Chiaromonte, di mano in mano

"I miei genitori mi hanno sempre voluto trasmettere la loro esperienza di vita attraverso la terra. Non ho mai compreso l'importanza di quel sapere fino a quando, una sera di inverno, un uomo bussò alla mia porta"

Nicola Chiaromonte

1826

La storia di Tenute Chiaromonte comincia qui, subito dopo il riconoscimento ufficiale del vitigno Primitivo. Un'azienda piccola a conduzione familirare, un sapere tramandato di generazione in generazione, una passione per la terra mai sopita e portata avanti con orgoglio e impegno.

1998

Una sera d'inverno, un buyer fa capolino alla porta di Nicola Chiaromonte interessato al suo vino Primitivo. Quell'uomo gli avrebbe cambiato la vita. Nello stesso anno Nicola, ultimo discendente della famiglia, prende le redini dell'azienda con coraggio e perserveranza e inizia a produrre quel vino che lo avrebbe reso orgoglioso della propria terra e delle proprie origini.

Oggi

Nicola Chiaromonte oggi, con l'aiuto del suo amico e imprenditore Paolo Montanaro, gestisce Tenute Chiaromonte che comprende oltre 60 ettari di vigneti e uliveti secolari, tutti coltivati secondo metodi biologici. Sperimentazione, curiosità e impegno hanno portato Tenute Chiaromonte a vincere la sfida più grande di tutte: valorizzare nel mondo il Primitivo Doc Gioia del Colle e altri vitigni autoctoni, ottendendo numerosi riconoscimenti.

I vini Tenute Chiaromonte nel mondo

scopri la nostra cantina